Piercing orali: tutti i rischi per la salute della tua bocca

Vi avevamo già parlato in un precedente post dei rischi legati ai piercing orali. L’ennesima conferma proviene dalla Dott.ssa Nona Breeland, Presidente della North Carolina Dental Society che nei giorni scorsi ha divulgato nel web la sua esperienza personale con pazienti dotati di un piercing orale.
Il messaggio della Dott.ssa Breeland è chiaro: la combinazione tra la ricca flora batterica, l’ambiente umido della bocca e la presenza di un piercing è deleteria per la salute orale.

Rischio di malocclusione, ci aiutano le radiografie

Quando nella delicata fase della permuta dei denti da latte si sospetta l’insorgere di una malocclusione dentale è utile, assieme al proprio specialista in ortodonzia, definire la terapia sulla base di esami radiografici specializzati. Lorenza si rivolge agli Specialisti del Sorriso con questo quesito.
Mio figlio di quasi 13 anni è in ritardo nel cambio dei denti. Dall’ultima panoramica e teleradiogr lat. lat. abbiamo visto che i 2 canini definitivi sono occlusi nel palato. I due specialisti contattati sono entrambi d’accordo nel togliere i canini da latte, ma mentre il primo opta per un apparecchio che conservi lo spazio e nel contempo intervenire per scoprire i canini e dirigerli al loro posto, l’altro dice che una volta tolti i canini da latte, non c’è bisogno di nessun apparecchio ortodontico che conservi lo spazio, e vuole tenere il ragazzo in osservazione per 4/6 mesi e vedere se i canini erompono da soli.
Solo in un secondo momento intende intervenire chirurgicamente dirigendoli al loro posto. Io non so che fare anche perchè la posizione dei denti non è rassicurante: puntano verso le radici degli incisivi laterali. Mi aiutate? Grazie mille 
 

Igiene orale nello studio dell’ortodontista

Lo studio di un ortodontista ha in genere almeno una figura professionale che si occupi di prevenzione su pazienti bambini, e che può aiutare i pazienti con indicazioni e consigli per mantenere una corretta igiene orale, collaborando con altri specialisti dell’odontoiatria.
Buongiorno volevo fare una domanda forse ovvia ma volevo conferma, mio figlio ha 8 anni e nonostante si lavi in modo piuttosto corretto i denti ha alcune carie sui denti da latte e da quando sono spuntati i permanenti noto un vistoso disallineamento, la domanda è questa: in uno studio ortodontico viene anche effettuata la cura delle carie e altro? In attesa, ringrazio.
 

Quale paradenti o bite per chi fa sport?

Che tipo di paradenti o (bite/byte) possono utilizzare i ragazzi che fanno sport? Che tipologia di paradenti esistono sul mercato e cosa comporta la scelta di un modello fatto sul calco dei denti rispetto a un paradenti da farmacia? Lo spiegano gli Specialisti del Sorriso.
Che tipo di protezione/paradenti/bite dovrebbe usare mio figlio (apparecchio fisso sotto e sopra) quando pratica pallanuoto (agonistico)? Il nostro dentista di fiducia ci ha consigliato “TMJ for brackets”, ma è introvabile… Grazie!
 

Il “post-apparecchio ortodontico” tipo Essix: cos’è?

Chi ha indossato un apparecchio ortodontico conosce bene l’Essix, la sottile mascherina trasparente che svolge una funzione di contenzione, quella cioè di fissare e di far durare nel tempo il risultato ottenuto con la terapia ortodontica. Gli specialisti di ortodonzia raccomandano di indossare l’Essix tutte le notti nel corso del primo anno dalla rimozione dell’apparecchio e, in alcuni casi, anche durante la giornata per consolidare la posizione dentale raggiunta con l’apparecchio.

Se si sospende l’uso dell’apparecchio ortodontico

Può capitare che, in caso di apparecchio mobile, il paziente scelga di non portare l’apparecchio per un periodo anche breve di tempo. Peccato che, poi, le conseguenze non tardino a farsi sentire, come è capitato a questo lettore che chiede consiglio agli Specialisti del Sorriso.
Salve, ho portato quasi 2 anni apparecchio fisso però una settimana fa ho voluto togliere e adesso mi sono pentita perche sono tutti in avanti i denti, secondo voi è possibile rimettere l’apparecchio?
 

Quando malocclusione dentale vuol dire asimmetrie, clic e scrosci articolari

Ci sono differenti sintomi legati alle problematiche delle articolazioni temporo mandibolari (ATM). Un esempio qui sotto, il cui spunto è fornito da una domanda di Maria.

Ho 35 anni ed ho sicuramente da 18 anni problemi di scrosci articolari; sono asimmetrica dalla parte destra e di recente mi è venuto dolore al ginocchio sinisitro, al muscolo collo d’oca, ho spesso mal di testa e dolori al collo. Può essere tutto collegato all’ATM? C’è soluzione?

Espansore palatale, per quanto tempo?

Il trattamento ortodontico con espansore palatale ha differenti tipologie di durata, a seconda degli obiettivi che l’ortodontista, in accordo con il paziente, intende raggiungere. È necessario quindi portare un po’ di pazienza, come spiegano gli Specialisti del Sorriso a Cinzia.
Mia figlia di 4 anni ha appena messo l’espansore fisso per il palato, in media per quanto tempo i bambini di questa età devono tenerlo, poi una volta tolto bisogna mettere un altro apparecchio?